COME VENGONO TASSATI GLI IMMOBILI NEL 2022?

Gli importi delle tasse e delle spese amministrative relative agli immobili cambiano ogni anno, principalmente perché il loro importo dipende dal salario minimo stabilito o dal minimo di sussistenza.
Il Codice Fiscale prevede un’imposta sui beni immobili diversi dalla terra, una tassa sui trasporti e un canone fondiario.

CHI È UN CONTRIBUENTE PER IMMOBILI DIVERSI DALLA TERRA?

Si tratta di persone fisiche e giuridiche, anche non residenti, che possiedono immobili residenziali o non residenziali.

COSA VIENE TASSATO ESATTAMENTE?

I metri quadrati sono soggetti a tassazione, ovvero la superficie totale del tuo immobile, non la zona residenziale. Ma per i proprietari di appartamenti con una superficie fino a 60 metri quadrati. m., edifici residenziali – fino a 120 mq. m. e per tali oggetti in totale – fino a 180 metri quadrati. m. si applicano condizioni preferenziali, ovvero non pagano tale imposta nei limiti del beneficio. Per quegli oggetti, la cui superficie supera quella preferenziale, dovrai pagare solo la “eccedenza”, cioè se sei il proprietario di un appartamento con una superficie di 80 mq. m., dovrai pagare le tasse solo per 20 mq. m.

Si precisa che se la superficie del proprio appartamento supera i 300 mq. M. o casa – 500 mq. m., l’importo calcolato della tassa aumenta di 25 mila grivna per ciascuno di questi oggetti (questa tassa è anche chiamata “imposta sul lusso”).

COME CALCOLARE L’ALIQUOTA FISCALE?

Prima di tutto, devi sapere che tale tassa viene pagata ogni anno per l’anno precedente. Cioè, per il periodo del 2019, pagheremo la tassa nel 2020.

Per quanto riguarda l’aliquota d’imposta, è determinata dalla decisione del villaggio, dell’insediamento, del consiglio comunale o del consiglio delle comunità territoriali unite e non può superare l’1,5 per cento del salario minimo per 1 metro quadrato. m., ovvero, per calcolare la nostra tariffa, dobbiamo conoscere l’importo del salario minimo all’inizio dell’anno di riferimento.
Il salario minimo al 1 gennaio 2019 è UAH 4.173, quindi l’aliquota fiscale massima per 1 sq. M. può essere di circa 63 grivna.

TASSA DI PROPRIETÀ A LEOPOLI

Per quanto riguarda la città di Leopoli, ci sono stati alcuni cambiamenti nelle aliquote fiscali sugli immobili. In precedenza, l’aliquota fiscale per un appartamento di proprietà di un individuo era dello 0,5% del MZP, per una casa – 1%. Gli immobili residenziali delle persone giuridiche sono stati tassati con un’aliquota dell’1,5%. Era necessario pagare gli immobili non residenziali a seconda dell’ubicazione dell’oggetto in una delle tre zone della città.

Nella risoluzione del consiglio comunale di Leopoli del 12 luglio 2018, entrata in vigore il 1 gennaio 2019, le nuove aliquote fiscali sono determinate a seconda di chi è il pagatore: una persona fisica o giuridica, e il principio della zonizzazione continua da applicare ad alcune categorie di immobili.
Ad esempio, le persone giuridiche dovranno comunque pagare l’1,5% del salario minimo per metro quadrato per gli edifici residenziali. m., e per i privati, il tasso è differenziato. Ad esempio, l’1% verrà pagato per un appartamento singolo, una casa di campagna o una casetta con giardino e lo 0,5% per un appartamento in un condominio con due o più appartamenti.

Se tu, come individuo, sei il proprietario di un appartamento in un condominio nella città di Leopoli, allora 1 mq. m., che supera il beneficio, sarà tassato per un importo di 20,87 grivna.

Per calcolare la tariffa per altri tipi di immobili, è necessario determinare a quale zona di Leopoli appartiene l’oggetto specifico. Ad esempio, per un hotel, un centro commerciale o un negozio, devi pagare dallo 0,75 all’1,25% del salario minimo, a seconda della zona; lo stesso vale per teatri o cinema; per un circo o un casinò viene fissata una percentuale dell’1,5%, che non dipende dalla zona, ecc.

TASSA PER LA REGISTRAZIONE DELLA PROPRIETÀ

Per registrare la tua proprietà è necessario pagare una tassa amministrativa pari a 0,1 del minimo di sussistenza per le persone normodotate, stabilito il 1° gennaio. Questo minimo è determinato ogni anno nella legge dell’Ucraina “Sul bilancio statale”, nel 2019 è stato fissato a 1.921 grivna il 1 gennaio. La tassa amministrativa calcolata è arrotondata alle 10 grivne più vicine.

Cioè, se hai ricevuto, ad esempio, un pacchetto di documenti per la registrazione della proprietà dallo sviluppatore, devi pagare circa 190 grivna per tale registrazione entro 5 giorni lavorativi. Nel caso in cui tali azioni di registrazione debbano essere eseguite in meno di 5 giorni lavorativi, ovvero in 2 giorni lavorativi, è necessario pagare 1 minimo di sussistenza per le persone normodotate, ovvero 1920 grivna; 2 minimi di sussistenza per le persone normodotate – per un periodo di un giorno lavorativo, vale a dire – 3.840 grivna; 5 minimi di sussistenza per le persone normodotate – entro 2 ore, ovvero 9.600 grivna.

Se la registrazione statale della proprietà viene eseguita a seguito di azioni notarili, ovvero la tua proprietà è registrata sulla base di un contratto di vendita notarile, viene pagata anche una tassa amministrativa pari a 0,1 del minimo di sussistenza per abili persone fisiche (190 grivna). E tale azione di registrazione viene eseguita immediatamente dopo il completamento dell’azione notarile, ma entro e non oltre 5 giorni lavorativi.

 

[contact-form-7 404 "Not Found"]