PARTECIPAZIONE ALLA PROTEZIONE DELL’INTEGRITÀ TERRITORIALE E DELL’INTEGRITÀ DELL’UCRAINA COME BASE PER L’OTTENIMENTO DELLA CITTADINANZA UCRAINA

Після набрання чинності Закону України «Про внесення змін до деяких законів України щодо правового статусу іноземців та осіб без громадянства, які брали участь у захисті територіальної цілісності та недоторканності України» певних змін зазнали Закони України «Про правовий статус іноземців та осіб без громадянства» та «Про громадянство України».

Dopo l’entrata in vigore della legge dell’Ucraina “Sugli emendamenti ad alcune leggi dell’Ucraina in merito allo status giuridico degli stranieri e degli apolidi che hanno partecipato alla protezione dell’integrità territoriale e dell’inviolabilità dell’Ucraina”, le leggi dell’Ucraina “Sulla legalità Status di stranieri e apolidi” e “Sulla cittadinanza ucraina”.

Cosa prevede la citata legge?

D’ora in poi, gli stranieri e gli apolidi che hanno prestato assistenza sul territorio dell’operazione antiterrorismo possono ricevere un permesso di soggiorno temporaneo e persino la cittadinanza ucraina. Consideriamo questi emendamenti legislativi in ​​modo più dettagliato.

Come può uno straniero ottenere un permesso di soggiorno temporaneo sulla base della partecipazione alla protezione dell’integrità territoriale dell’Ucraina?

Per cominciare, è necessario definire cosa si intende esattamente come “assistenza”. La legge indica che questo concetto include qualsiasi assistenza didattica, cioè tiro, tattica, medica, radiotecnica, esplosiva e altro. Stranieri e apolidi che hanno aiutato:

  • unità delle forze armate ucraine, altre formazioni militari formate in conformità con le leggi dell’Ucraina, forze dell’ordine speciali, il Ministero degli affari interni dell’Ucraina, coinvolti nella conduzione di operazioni antiterrorismo, essendo direttamente nelle aree della sua condurre, o essere coinvolti nell’attuazione di misure per garantire la sicurezza e la difesa nazionale, respingere e dissuadere l’aggressione armata della Federazione Russa nelle regioni di Donetsk e Luhansk, trovandosi direttamente nelle aree in cui vengono eseguite;
  • o formazioni di volontari che si sono formate o auto-organizzate per proteggere l’indipendenza, la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina e, insieme alle suddette unità, hanno preso parte direttamente all’operazione antiterrorismo durante la sua attuazione, nonché quelle che hanno ha partecipato all’esecuzione di compiti di combattimento o di servizio dell’operazione antiterroristica e/o misure per garantire la sicurezza e la difesa nazionale, respingendo e dissuadendo l’aggressione armata della Federazione Russa nelle regioni di Donetsk e Luhansk insieme alle suddette unità e formazioni di volontariato.

Come regola generale, per rilasciare un permesso di soggiorno temporaneo, uno straniero deve essere legalmente presente sul territorio dell’Ucraina. Tuttavia, vi sono casi molto frequenti in cui le persone che partecipano all’ATO hanno superato il periodo del loro soggiorno autorizzato in Ucraina. Ecco perché la legge stabilisce che gli stranieri che hanno partecipato alla protezione dell’integrità territoriale dell’Ucraina sono considerati legalmente presenti sul territorio dell’Ucraina dal momento della richiesta di un permesso di soggiorno temporaneo fino al giorno della sua ricezione.

Importante è anche la previsione della Legge, secondo la quale il rimpatrio forzato dei citati stranieri nel Paese di origine o in un Paese terzo che abbia commesso un atto di aggressione nei confronti dell’Ucraina, o in un Paese che non riconosce l’integrità territoriale e la sovranità dell’Ucraina o rifiuta di riconoscere l’illegalità delle invasioni dell’integrità territoriale e della sovranità dell’Ucraina.

Per rilasciare un permesso di soggiorno temporaneo su questa base, lo straniero deve presentare:

  1. documento di passaporto. La legge conferisce a una persona il diritto di presentare un passaporto scaduto o soggetto a cambio, se uno straniero ha bisogno di contattare il paese di cittadinanza o residenza permanente per ottenere un nuovo documento, se tale paese ha commesso un atto di aggressione nei confronti l’Ucraina o non riconosce l’integrità territoriale e la sovranità dell’Ucraina, o rifiuta di riconoscere l’illegalità delle invasioni dell’integrità territoriale e della sovranità dell’Ucraina;
  2. traduzione in ucraino del documento di passaporto;
  3. polizza di assicurazione sanitaria;
  4. un documento attestante il pagamento della tassa amministrativa;
  5. nonché uno dei documenti specificati:
  • presentazione del Ministero della Difesa dell’Ucraina, un altro organismo che gestisce le formazioni militari, o un organismo delle forze dell’ordine o un organismo statale speciale con funzioni di contrasto che ha svolto i compiti dell’ATO, ha eseguito misure per garantire la sicurezza e la difesa nazionale, respingere e scoraggiare l’aggressione armata della Federazione Russa nelle regioni di Donetsk e Luhansk; o
  • petizione del comandante di un’unità delle forze armate ucraine, altre formazioni militari, forze dell’ordine, un organismo statale di scopo speciale con funzioni di contrasto, che ha svolto i compiti dell’ATO, ha eseguito misure per garantire la sicurezza e la difesa nazionale , respingere e scoraggiare l’aggressione armata della Federazione Russa nelle regioni di Donetsk e Luhansk, emessa secondo il campione pertinente; o
  • una decisione del tribunale che stabilisce il fatto che uno straniero appartiene a persone che hanno partecipato alla protezione dell’integrità territoriale dell’Ucraina. La decisione del tribunale è emessa solo quando lo straniero ha ricevuto un rifiuto scritto di ricevere la suddetta comunicazione o richiesta.

Di conseguenza, per confermare lo stato di una persona che ha partecipato alla protezione dell’integrità territoriale dell’Ucraina, uno straniero deve avere un documento d’identità militare e firmare un contratto di servizio militare nelle forze armate in conformità con la legge.

Lo straniero deve richiedere il permesso di soggiorno temporaneo entro 6 mesi dalla data di entrata in vigore della Legge (dal 25 agosto 2019).

Il permesso per tali categorie di stranieri è rilasciato per un periodo di 3 anni. La legge prevede anche una disposizione che annulla la dipendenza del periodo di validità del permesso ottenuto su tale base dal periodo di validità del documento di passaporto.

Ammissione alla cittadinanza ucraina sulla base della partecipazione alla protezione dell’integrità territoriale dell’Ucraina

Gli stranieri che hanno partecipato alla protezione dell’integrità territoriale dell’Ucraina hanno il diritto di ottenere la cittadinanza ucraina secondo una procedura semplificata.

Si tratta del fatto che, come regola generale, per essere accettato come cittadino ucraino, uno straniero deve rispettare determinate condizioni previste dalla legge. Tuttavia, alcune condizioni per l’accettazione della cittadinanza ucraina non si applicano alle suddette categorie di stranieri. In particolare, non si applicano le seguenti condizioni:

  • residenza continua in Ucraina per 5 anni;
  • ottenere un permesso per immigrare in Ucraina prima di richiedere la cittadinanza;
  • padronanza della lingua ucraina in quantità sufficiente per la comunicazione;
  • la presenza di fonti legali di sostentamento.

Tuttavia, un prerequisito importante per richiedere la cittadinanza ucraina è l’ottenimento di un permesso di soggiorno temporaneo sulla base della partecipazione alla protezione dell’integrità territoriale dell’Ucraina.

Richiamiamo inoltre l’attenzione sul fatto che, quando si richiede la cittadinanza ucraina, tali categorie di stranieri non presentano l’obbligo di revocare la cittadinanza straniera (o una dichiarazione di mancanza di cittadinanza straniera), ma una dichiarazione di rinuncia alla cittadinanza straniera. Questa disposizione della normativa consente infatti allo straniero di conservare due cittadinanze, perché lo straniero non è tenuto a presentare la conferma della cessazione della cittadinanza straniera. Pertanto, uno straniero può legalmente avere la cittadinanza ucraina e la cittadinanza (o le cittadinanze) di uno stato straniero.

Nell’ambito dell’accettazione per la cittadinanza delle suddette categorie di stranieri, si precisa che i motivi di diniego della cittadinanza ucraina non saranno presi in considerazione solo se sarà accertato che le decisioni sono state prese per motivi politici dagli organi competenti dello Stato che ha commesso un atto di aggressione contro l’Ucraina, o dello Stato, che non riconosce l’integrità territoriale e la sovranità dell’Ucraina o rifiuta di riconoscere l’illegalità delle invasioni dell’integrità territoriale e della sovranità dell’Ucraina, in particolare, ha votato contro il Risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite “Sull’integrità territoriale dell’Ucraina” del 27 marzo 2014 n. 68/262.

[contact-form-7 404 "Not Found"]